Carcere di Nuoro

 
Diritti e legalità in un carcere moderno

In tutti questi anni, i detenuti del carcere di Badù e Carros hanno fatto di tutto per attirare l'attenzione sul tentativo di portare la legalità istituzionale all’interno dell’istituto, ma le cose non sono cambiate, anzi sono peggiorate ulteriormente fino al 14 luglio 2006, quando è iniziato uno sciopero della fame in seguito al pestaggio di un ragazzo in presenza di un ispettore e di alcuni agenti di polizia penitenziaria.
Fino ad oggi le rivendicazioni e le promesse fatte dalla direzione si sono rivelate nulle nonostante la tortura sia ritenuta un crimine contro l'umanità sancita dall'art 27 della Costituzione.


Continua in categoria carcere

homepage:: http://italy.indymedia.org/

add a comment on this article